Buona la prima

Creato Mercoledì, 14 Ottobre 2015 22:47
Scritto da Ekaras

La gara inaugurale del campionato di seconda categoria vede opposta la Sandemetrese allo Sporting Terranova, protagonista, lo scorso anno, di una deludente stagione culminata con l’inattesa retrocessione nella serie inferiore.

Dopo un mese di intensa fatica agli ordini dei mister Bruno e Oriolo, la formazione granata si presenta all’esordio casalingo in una buona condizione fisica, certificata dalle ottime prove fornite nel corso delle amichevoli precampionato disputate contro avversari di rango quali la Sofiota e il San Giacomo d’Acri.

Per l’occasione Bruno e Oriolo decidono di schierare i propri effettivi con un tradizionale 4-4-2 che si trasforma, in fase di possesso, in un più offensivo 4-3-3.

In difesa, oltre all’estremo difensore Vincenzo Esposito, prendono posto, da destra verso sinistra, Giorgio Gabriele, Francesco Serra, Christian Lavorato e Francesco Straface. A centrocampo la chiavi della manovra sono affidate a Ernesto Rizzuto e Antonio Cassiano che agiscono da interni, mentre le fasce laterali sono presidiate da Nicolas De Fazio, sull’out di destra e Demetrio Carolei sul fronte opposto. In attacco, accanto al sempreverde mister Oriolo, trova posto il giovane e promettente Walter Baffa.

Per lo Sporting Terranova scendono invece in campo De Blasi, Di Pace, Lamuta, Piraino, Caracciolo, Morrone, Costa, Indrieri, Toscano, Bevacqua e Gato.  

L’avvio della formazione di casa è frenetico. Già al quinto minuto, infatti, Cassiano si rende pericoloso con un fendente dalla lunga distanza che conclude la propria traiettoria sopra la traversa. 

E’ il preludio al gol che arriva al minuto 12 sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Rizzuto. La sfera calciata dal centrocampista arbresh è respinta dall’estremo difensore ospite, non impeccabile nella circostanza. Ad approfittare della corta ribattuta è però l’onnipresente Cassiano che con ottima scelta di tempo assesta in mischia la zampata vincente.      

La rete del vantaggio sembra tramortire la formazione ospite che, complice il forte vento contrario, appare in costante affanno sotto la continua pressione della squadra di casa.  

La netta supremazia granata trova il giusto premio al minuto 25 con capitan Oriolo, abile di testa a correggere in rete uno spiovente dalla destra di Rizzuto, imbeccato in profondità da De Fazio il quale, poco dopo, è purtroppo costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio, sostituito dal giovane Daniele Viola.

Incassata la seconda marcatura, la squadra ospite tenta una timida reazione con Toscano che da fuori area costringe alla deviazione in angolo l’attento Esposito. 

Nella ripresa la squadra ospite scende in campo con tutt’altro piglio sfiorando la rete in più di una circostanza, in particolare con Bevacqua la cui conclusione da fuori area si spegne al lato della porta difesa da Esposito.

Al minuto 59 mister Bruno deve rinunciare anche al dolorante Cassiano, sostituito da Antonio Scalise che viene schierato nell’inedita posizione di interno di centrocampo.

Gli sforzi profusi dallo Sporting sono premiati al minuto 64 quando, al termine di una bella azione personale, Gato conclude in rete con un preciso diagonale sul quale l’estremo difensore granata non può nulla.     

La formazione di casa corre subito ai ripari. Fuori la punta Baffa e dentro il giovane Nicola Santo chiamato a dare maggiore equilibrio e concretezza nella zona centrale del terreno di gioco.

Accorciate le distanze, gli ospiti prendono d’assalto l’area avversaria senza tuttavia trovare lo spunto vincente, complice una difesa, quella guidata da Esposito, brava a coprire con diligenza ed efficacia ogni spazio utile agli assalti terranovesi.

Anzi al minuto 83 è Rizzuto a fallire incredibilmente la rete del 3-1, sprecando da ottima posizione su assist di Oriolo.

Qualche istante prima del triplice fischio è il centrocampista ospite Costa ad avere la palla dell’immeritato pareggio, ma il suo tiro termina alto sopra la traversa.

Si conclude così, con una convincente vittoria, la prima gara di campionato della Sandemetrese che, nel prossimo turno, sarà impegnata nella dura trasferta di Oriolo.